Comune di Nervesa della Battaglia

Montello Jazz 2019 - Bruno Cesselli e Antonio Cavicchi

Pubblicata il 09/07/2019
Dal 05/07/2019 al 05/07/2019

SABATO 13 LUGLIO ORE 20:45
Parco di Villa Pisani, Montebelluna (TV)
In caso di maltempo presso Teatro Binotto Villa Pisani

BRUNO CESSELLI & ANTONIO CAVICCHI

Bruno Cesselli  - pianoforte
Antonio Cavicchi -  chitarra


I  due Maestri del jazz italiano presentano al Parco di Villa Pisani a Montebelluna un emozionante omaggio dedicato al fortunato incontro tra Jim Hall e Bill Evans, con una rilettura della formula che ha dato vita a capolavori della musica jazz contemporanea, senza dimenticare composizioni originali scritte appositamente per questo progetto.

Tutte le info e il programma completo visitando www.trevisosuonajazz.it o contattando il 349 5758756.



Dopo i successi della quinta edizione di Treviso Suona Jazz Festival, l’associazione culturale Urbano Contemporaneo esce dalle mura cittadine per un programma di concerti di musica jazz che attraversano la zona del Montello, e i suoi scorci più belli, tra i mesi di luglio ed agosto.
 
L’idea di intraprendere questo nuovo percorso è nata nei primi mesi dell’anno, grazie all’Assessorato alla Cultura del Comune di Volpago del Montello ed il tutto si è successivamente concretizzato con la collaborazione ed il contributo del Consorzio del Bosco Montello___ e dei Comuni di Volpago del Montello, Nervesa della Battaglia, Montebelluna, Crocetta del Montello, Giavera del Montello.
 
“Cinque spettacoli ad ingresso gratuito che attraversano altrettanti Comuni, compongono una proposta multiforme che abbraccia la musica jazz nelle sue varie declinazioni “, dichiara Nicola Bortolanza, curatore della rassegna,  “Il progetto intende abbinare musica di qualità, con artisti rappresentativi del panorama jazzistico Italiano, ad un percorso itinerante che tocca i diversi Comuni della collina e i suoi luoghi più caratteristici, offrendo così un’importante novità nel panorama musicale estivo, in alcuni dei luoghi più belli del nostro territorio”.
 
Si parte venerdì 5 luglio presso l’Abbazia Sant’Eustachio di Nervesa della Battaglia con “Smashing Triads”, un quartetto esplosivo e dalle note travolgenti, concepito dalla mente visionaria di Mauro Ottolini (che interpreta il ruolo del basso con il suo Sousaphone) e dalla voce raffinata di Vanessa Tagliabue Yorke. I due artisti veronesi, guidati dal loro istinto e dal profondo amore per il jazz tradizionale, sono affiancati da Enrico Terragnoli (che, con il suo Banjo, è la sezione ritmica di questo ensemble sospeso tra lo Swing e il Fight Club) e dal virtuoso clarinetto di Guido Bombardieri.

Si prosegue sabato 13 luglio con il duo Bruno Cesselli & Antonio Cavicchi.
I  due Maestri del jazz italiano presentano al Parco di Villa Pisani a Montebelluna un emozionante omaggio dedicato al fortunato incontro tra Jim Hall e Bill Evans, con una rilettura della formula che ha dato vita a capolavori della musica jazz contemporanea, senza dimenticare composizioni originali scritte appositamente per questo progetto.
 
Spazio ai giovani, ma già affermati jazzisti, venerdì 19 luglio presso il parco della casa di riposo Guizzo Marseille di Volpago con il Giovanni Perin Quintet. Il giovane vibrafonista italiano, già vincitore di numerosi concorsi a livello internazionale, presenta il suo nuovo quintetto in veste da band leader, affiancato da ensemble energico di musicisti veneti.
 
Sabato 27 luglio è il turno di un altro grande nome, il sax tenore di Francesco Bearzatti, artista versatile, sessionman prezioso e leader di alcuni dei gruppi Europei più innovativi degli ultimi anni. Approderà negli spazi del Parco di Villa Pontello a Crocetta del Montello: con lui due musicisti affermati del jazz italiano: Alessandro Turchet al contrabbasso e Luca Colussi alla batteria.
 
A chiudere il programma, venerdì 2 agosto a Willa Wasserman Giavera del Montello, il trio Off Broawday con il talentuoso Michele Uliana, clarinetto, Davide Palladin, chitarra, Nicola Bortolanza, contrabbassista e Direttore Artistico della rassegna.

Al termine degli spettacoli non mancherà un buon calice di Prosecco offerto da alcune cantine dei Comuni coinvolti, mentre ad intensificare il rapporto con il territorio sono in programma esibizioni e jazz dinner nei locali “Sbeghen” e “Ostinati”.
 
 

Categorie eventi

Facebook Google+ Twitter